Les forcenés

Les Forcenes, sperimentazioni sulle dinamiche del branco

a cura del M° Enzo Mirone di Malamut unde Malingut Teatr.

con
Stefano Alfano
Meri Cannaviello
Antonetta Capriglione
Marco Di Gregorio
Laura Genco
Maria Sole Limodio
Carlo Roselli
Massimo Villani

fotografia
Meri Cannaviello

musiche
Carlo Roselli

regia e montaggio
Enzo Mirone

produzione
teatrisospesi

Cinque giorni di pace

La catastrofe, nel manifestarsi nei rapporti di potere e di dominio, non solo è già avvenuta ma continua ad accadere, incessantemente e a ritmo costante.
L'intervallo di tempo tra un episodio di violenza e l'altro esiste solo in virtù di una funzione riflessiva, laddove ancora possibile, sulla assurdità e l'impossibilità di compiere qualsiasi atto umano in risposta.

I rapporti di potere non sono "relativi" ma unilaterali e impermeabili a qualsiasi manipolazione.
Sulla pelle dei più deboli, degli esclusi, leggiamo i segni di tale antica e morbosa danza tra oppressi ed oppressori. Di tutto, la burocrazia ne conserva le tracce: in edifici, protocolli, marche da bollo.

con
Antonio Petti
Francesco Roselli

 

voci di
Francesco Sframeli
Spiro Scimone
Anna Maria Siani

 

testi di
Francesco Sframeli
Spiro Scimone
Seneca

 

traduzioni
Francesco Petti

 

riprese e montaggio
Carlo Roselli

 

diretto da
Francesco Petti
Carlo Roselli

 

in collaborazione con
ErreTeatro

 

una produzione
teatrisospesi

Prima proiezione in occasione di "Teatrografie: Spiro Scimone e Francesco Sframeli, tra pensiero critico e straniante evasione"

Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o continuando la navigazione in qualsiasi altro modo, acconsenti all'uso dei cookie.